Categoria: Articoli

La festa galante di Paul Verlaine

La festa galante di Paul Verlaine

La festa galante di Paul Verlaine CHIARO DI LUNA L’anima vostra è un paesaggio singolare che ammaliando vanno maschere e bergamaschi, suonando il liuto, e ballando, e pare che siano tristi sotto quelle vesti fantastiche.   Benché cantando sempre sul tono minore l’amore vincitore e la vita opportuna, pure non credano alla loro gioia, e … Continua a leggere La festa galante di Paul Verlaine

Annunci
L’ARTE di VINCENZO LA CHIMIA

L’ARTE di VINCENZO LA CHIMIA

L’arte di Vincenzo La Chimia: la rappresentazione della condizione umana Vincenzo La Chimia è nato a Nicastro nel 1934 ed è morto a Roma nel 1997. Dopo aver frequentato il Liceo classico a Nicastro e il biennio di Architettura presso l’Università di Roma, ha lavorato per la RAI come scenografo, ha svolto la professione di … Continua a leggere L’ARTE di VINCENZO LA CHIMIA

Colmar, la città delle insegne

Colmar, la città delle insegne

Con i suoi canali, le sue case a colombages colorate e le sue stradine medievali, Colmar offre un perfetto condensato del patrimonio architettonico alsaziano. Per apprezzare tutte le caratteristiche della capitale dei vini, niente di meglio di un giro guidato organizzato dall’ufficio del turismo. Non dimenticate di visitare la casa Pfister, in rue des Marchands, … Continua a leggere Colmar, la città delle insegne

Il sole offuscato: Fouquet e Luigi XIV

Il sole offuscato: Fouquet e Luigi XIV

          Nicolas Fouquet Paul Morand, nato a Parigi nel 1888 e ivi morto nel 1976, è uno scrittore, diplomatico, accademico francese e grande viaggiatore. E’ considerato come uno dei padri dello “stile moderno” in letteratura. Autore di novelle e reportages, romanziere della modernità cosmopolita e mondana (Lewis et Irène, 1924; L’homme pressé, l941), fu testimone … Continua a leggere Il sole offuscato: Fouquet e Luigi XIV

Guillaume Apollinaire: Picasso

Guillaume Apollinaire: Picasso

             Allora Picasso interrogò acutamente l’universo. Si abituò all’immensa luce  della profondità. E talvolta non disdegnò dal fare uso di oggetti reali, una canzone da due soldi, un francobollo vero, un pezzo di tela cerata con impressa la paglia intrecciata di una sedia. L’arte del pittore  non tenterebbe di aggiungere un solo elemento pittorico alla … Continua a leggere Guillaume Apollinaire: Picasso

Monet a Giverny (1883-1926)

Monet a Giverny (1883-1926)

Nel 1883 Monet si stabilisce a Giverny (Normandia), sulle rive dell’Epte, nell’Eure, dove rimarrà fino alla morte. Esponendo nel giugno 1889 alla galleria Georges Petit, con l’amico Rodin, un insieme retrospettivo della sua opera (66 pezzi), ottiene un gran successo e Octave Mirbeau nella prefazione al catalogo scrive:…L’arte scompare, per così dire, si cancella…Noi ci … Continua a leggere Monet a Giverny (1883-1926)

Museo Marmottan Monet – Storia di una collezione

Museo Marmottan Monet – Storia di una collezione

Monet che dipinge nel suo studio-Paul Cézanne, Le nègre Scipion-Camille Pissarro, Paysannes plantant des rames- Jean-Baptiste Camille Corot, Ariccia, Palais  Chigi.             La mostra Monet, ospitata dal 19 ottobre 2017 all’11 febbraio 2018 nella sede del Complesso del Vittoriano - Ala Brasini di Roma, propone al pubblico 60 opere del padre dell’Impressionismo prevenienti dal Musée … Continua a leggere Museo Marmottan Monet – Storia di una collezione