A mio figlio Alberto

A mio figlio Alberto

A MIO FIGLIO ALBERTO

 

Di qua,

ancora non ti conoscevo:

fu la voce a

farci ritrovare.

Ti guardavo parlandoti

di acque lontane

colorate.

Tu giravi verso me

il capo

e sapevi seguire

il filo della mia voce

sussurrata.

Come un rabdomante.

Oggi ancora

ci stupiamo

del nostro essere uno.

 

Fausta Genziana Le Piane

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...