Le poesie di Andrea Mariotti

Le poesie di Andrea Mariotti

ALLA QUERCIA DI P. DA PALESTRINA

Al mio amoroso sguardo ti palesi
infine, augusta roverella ritta
da cinquecento anni, dicono: scritta
dai rami tuoi, la trama degli illesi

ritmi del tempo appare. Ed è un’ascesi
che mi carezza l’anima sconfitta
guarendola all’istante d’ogni fitta,
per poi lasciarmi con i sensi accesi;

sicché t’abbraccio socchiudendo gli occhi…
o roverella invisa alle bufere,
insegnami a resistere alla pena

di vivere insabbiato! miserere
di me. Che la scintilla presto scòcchi.
Perché tenersi in piedi a malapena?

Andrea Mariotti, da “Scolpire questa pace”, 2013, Tracce Edizioni

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...